Associazione culturale
Monte Analogo

via Fabio Severo 31
34133 Trieste Italy
tel. +39 335 5279319

Chi siamo | Slovensko | English


Ultime news da Monte Analogo

Alpi Giulie Cinema 2017

XVII edizione della Rassegna “Alpi Giulie Cinema” organizzata da Monte Analogo

Monte Analogo vi consiglia...

Monte Analogo vi consiglia Montagna Cinema - dal 7 novembre al 13 dicembre a San Daniele del Friuli

La rassegna ALPI GIULIE CINEMA 2016 si conclude a Fiume, in Croazia

La rassegna 2016 si concluderà lunedì 6 giugno alle ore 19.00, per la prima volta fuori dai confini regionali, presso il Salone delle Feste della Comunità degli Italiani di Fiume, in Croazia, grazie alla collaborazione del Consolato Generale d'Italia a Fiume.

ALPI GIULIE CINEMA 2016

Premio Alpi Giulie Cinema 2016

Mercoledì 24 febbraio al bar libreria Knulp si è tenuto Il Premio Alpi Giulie Cinema “la Scabiosa Trenta”, riservato alle produzioni cinematografiche di autori originari delle regioni alpine del Friuli Venezia Giulia, Slovenia e Carinzia dedicate alla montagna (sport, cultura e ambiente), giunto alla ventiduesima edizione.

Locandina di Alpi Giulie Cinema 2017



ALPI GIULIE CINEMA 2016

ALPI GIULIE CINEMA 2014

HELLS BELLS speleo award 2016

ALPIGIULIE CINEMA 2014

Cinema, arte, cultura della montagna

MONTE ANALOGO (dal titolo dell’ omonimo libro di René Daumal, un classico della letteratura di montagna) è il nome assunto dall’Associazione costituita a Trieste, che mira a sviluppare e dare un nuovo impulso alla divulgazione, alla didattica e alla diffusione di immagini e materiale riguardo alle vette di tutto il mondo e ai protagonisti di viaggi, spedizioni e attività sportive relative alla montagna.

I nomi dei soci fondatori sono già di per sé una garanzia di qualità: si va dai giornalisti, scrittori pluripremiati e alpinisti Dušan Jelinčič e Pietro Spirito, agli speleologi, alpinisti e grandi animatori culturali Sergio Serra e Louis Torelli, a Giuliano Gelci e Marko Mosetti ben noti come responsabili e organizzatori in tanti anni per aver portato il cinema di montagna nella regione Friuli Venezia Giulia.

Le innumerevoli serate del cinema di montagna, in 23 anni, hanno visto tra l’altro la collaborazione di persone quali Paolo Rumiz (giornalista Repubblica, Espresso, Piccolo), Luciano Santin (giornalista Messaggero Veneto), Francesco Biamonti (già VicePresidente FilmFestival Trento, esperto di cinema di montagna), Giulio Garau (giornalista Piccolo), Giorgio Gregorio (giornalista e regista Regione FVG), Spiro Dalla Porta Xidias (alpinista accademico, scrittore di montagna), Roberto Valenti (alpinista), Sergio Ferrari (fotografo), Claudio Ernè (giornalista Piccolo), Alessandro Mezzena Lona (giornalista Piccolo), Marco Sterni (alpinista), Maurizio Lozei (giornalista Piccolo), Giampaolo Penco (regista VideoEst), Umberto Bosazzi (giornalista Telequattro), Patrizia Zonta (operatrice TV Lubijana), Diego Masiello (ispettore forestale, coordinatore centro naturalistico di Basovizza – TS), Eva Ciuk (giornalista RAI, documentarista), Claudio Mitri (VicePresidente CAI Sezione XXX Ottobre – TS), Peter Podgornik (alpinista).

Per MONTE ANALOGO è prioritario trattare temi inerenti l’ambiente e la montagna in modo specifico, dal punto di vista sportivo, culturale, artistico, e cinematografico, organizzando rassegne, concorsi, proiezioni, mostre fotografiche ed altre manifestazioni.
Da sempre MONTE ANALOGO, propone la rassegna “ALPI GIULIE CINEMA” in tutte le province della Regione con giornate tematiche e il Premio Alpi Giulie Cinema “La Scabiosa Trenta” (concorso riservato alle produzioni cinematografiche di autori originari delle regioni alpine del Friuli Venezia Giulia, Slovenia e Carinzia).
Le linee guida della rassegna sono sia la spettacolarizzazione delle prestazioni sportive su vette e pareti ma anche quelle dello scoprire, indagare, capire i complessi rapporti che vengono ad interagire tra chi in montagna vive, chi la montagna frequenta per sport, per diletto, per studio, e l’ambiente stesso.

Per la rassegna “ALPI GIULIE CINEMA”, come di consueto, MONTE ANALOGO sceglie le migliori produzioni spesso segnalate e premiate nei festival cinematografici di settore come il FilmFestival di Trento e quello di Ljubljana. I film in questi anni sono pervenuti, oltre che dall’Italia, dall’Australia, Gran Bretagna, Sud Africa, Germania, Serbia, Iran, Kyrgiztan, Slovacchia, USA, Slovenia, Francia, Croazia, Austria, Svizzera, Spagna, Canada, Russia, Bosnia-Erzegovina, Cile, Nepal, Cina, Olanda, Ungheria.
Il Premio Alpi Giulie Cinema “La Scabiosa Trenta”, fiore alpino immaginario cercato per una vita dal grande pioniere delle Alpi Giulie Julius Kugy, viene interpretato, ideato e realizzato ogni anno da una artista scelto in ambito regionale e costituisce il principale riconoscimento del concorso.
Le produzioni premiate nelle precedenti edizioni sono state nel 1994 “Namastè Annapurna” di M. Svetel (Slovenia), nel 1995 “Vivere è un pericolo mortale” di V. Armar Stih (Slovenia), nel 1996 “Insieme sulle vette” di M. Arnez (FVG), nel 1997 “Timavo: un fiume da proteggere” di G. Penco (FVG), nel 1998 “Una Salita tra le Giulie” di G. Gregorio (FVG), nel 1999 “Camanchaca” di T. Miklautsch (Carinzia), nel 2000-1 “Valentin Stanič” di M. Svetel (Slovenia), nel 2002 “Ski-Everest” di J. Stucin (Slovenia), nel 2003 “Mednarodno Leto Gora” di M. Svetel (Slovenia), nel 2004 “Terske doline in gore” di M. Svetel (Slovenia), nel 2005 “Oxus – Montagne per la pace” di G. Gregorio (FVG), nel 2006 “Oltarji Špika” di B. Mašera (Slovenia), nel 2007 “L’uomo di stregna” di P. Rojatti – A. Petricig (FVG), nel 2008 “Dežela šerp” di M. Žbontar (Slovenia), nel 2009 “On the sunny side of the Alps” di J. Burger (Slovenia), nel 2010 “Giusto Gervasutti, il solitario signore delle pareti” di G. Gregorio (FVG), nel 2011 “Trenutek Reke/Il Tempo del Fiume” di A. Medved e N. Velušček /FVG), nel 2012 “Sfinga” di V.Anzeljc e G.Kresal (Slovenia).

Dal 2012 si tiene inoltre, sempre nell'ambito della rassegna Alpi Giulie Cinema, in collaborazione con la Commissione Grotte Eugenio Boegan – Società Alpina delle Giulie, Sezione di Trieste HELLS BELLS – Speleo Award, concorso di video che abbiano come ambientazione il mondo sotterraneo e le attività speleologiche collegate, di autori e/o produttori italiani e di qualsiasi altra nazionalità. La prima edizione ha visto premiato ESA CAVES di V.Crobu e S.Sechi (Sardegna).

MONTE ANALOGO ha come obiettivi la creazione di una mediateca attorno al già presente nucleo di 300 film e di 2.500 volumi, nonché l’istituzione di un premio letterario e di una borsa di studio per tematiche di montagna.

MONTE ANALOGO: punto di riferimento per tutto quanto fa cultura legata alla montagna, all’esplorazione, alla speleologia e all’ambiente, in una città che vanta una grande e antica tradizione e migliaia di appassionati.

ALPIGIULIE CINEMA 2014

Associazione MONTE ANALOGO

Sede: Via Fabio Severo 31
34133 Trieste (Italy)

Tel./Fax +39 040 761683 Mob. +39 335 5279319
Mail: info@monteanalogo.net

Dati bancari: Monte dei Paschi di Siena
Iban: IT13O0103002200000000583926


Kino, umetnost, gorska kultura

Scena iz filma

MONTE ANALOGO (ime izhaja iz naslova knjige Renèja Daumala, klasika planinske književnosti) je ime tržaškega društva, ki cilja k izobraževanju, razvijanju in širjenju slik in gradiva, ki zadevajo vrhe sveta in junake potovanj, odprav in športnih dejavnosti v zvezi z goro.

Delovanje društva MONTE ANALOGO obsega ustvarjanje medijskega arhiva na osnovi že zbranih 300 filmov in 2.500 knjig ter ustanovitev literarne nagrade in štipendije na planinske tematike.

MONTE ANALOGO: zbirna točka za vse, kar zadeva gorsko kulturo, raziskovanja, speleologije in okolja v mestu z dolgoletno tradicijo in tisoči ljubiteljev.


Movies, Arts, Mountain culture

Movie scene

MONTE ANALOGO (named after René Daumal’s book, a classic of mountain literature) is the name of a not-for-profit established in Trieste aiming to develop and give a new impulse to the awareness, teaching and diffusion of pictures and media about the world's peaks and the protagonists of mountain-related travels, expeditions and sports.

MONTE ANALOGO's objective is the creation of a media collection based upon the already held 300 movies and 2.500 books, along with the institution of a literary award and a scholarship focused on mountain themes.

MONTE ANALOGO: the reference point for everything about mountain culture, expeditions, speleology and the environment in a city boasting a rich and established tradition with thousands of dedicated followers..



thumb 1
thumb 2
thumb 3